fbpx
Belli dentro, belli fuori

Tutti i pericoli che si nascondono dietro al grasso addominale

pericoli-grasso-addominale

La pancetta non è solo antiestetica, ma anche poco salutare! Scopri perché intraprendere uno stile di vita equilibrato può favorire il benessere fisico e mentale.

Spesso a destare qualche timore è l’ago della bilancia, che con fare quasi dispettoso, è lì a segnare qualche chilo in più quando meno ce lo aspettiamo. In realtà, uno dei nemici della nostra salute porta il nome di “grasso addominale” o grasso viscerale, ovvero quello che si accumula a livello dell’addome.

È vero, i chili in eccesso e un girovita più ampio sono indice della presenza di grasso addominale. Tuttavia quest’ultimo potrebbe non palesarsi attraverso questi segni, piuttosto tramite l’esito di analisi specifiche.

Questo perché non sempre essere normopeso è indice di perfetta salute. In questo caso infatti a fare la differenza possono essere i risultati di un semplice prelievo ematico, nello specifico i livelli del colesterolo, dei trigliceridi e della glicemia nel sangue. Scopriamo quindi quali sono i pericoli che si nascondono dietro al grasso addominale.

Che cos’è il grasso addominale

Per capire che cos’è il grasso addominale, è bene partire dalla massa grassa ovvero l’insieme dei grassi presenti nel nostro organismo. In un individuo sano i lipidi si trovano sotto lo strato cutaneo (da qui grasso sottocutaneo) e senza la presenza del grasso viscerale, il grasso sotto la pelle non rappresenta un rischio per la salute, piuttosto una riserva energetica. Il grasso sottocutaneo poi tende ad accumularsi per lo più su cosce, fianchi, in particolare nelle donne, in base a diversi fattori.

Diversamente, il grasso addominale o viscerale, tende ad immagazzinarsi intorno ai muscoli, nei vasi sanguigni, tra – e a volte – all’interno di organi posizionati nella zona addominale come ad esempio il fegato.

Secondo numerosi studi una presenza importante di grasso addominale è associata allo sviluppo di diverse patologie metaboliche e cardiocircolatorie tra cui:

  • aumento dei livelli di colesterolo LDL (quello considerato “cattivo”);
  • stati infiammatori;
  • ipertensione;
  • aumento dei livelli dei trigliceridi nel sangue;
  • insulino-resistenza;
  • steatosi epatica, ovvero un accumulo dei grassi nel fegato.

Il grasso viscerale quindi è particolarmente attivo a livello metabolico in quanto le cellule adipose possono facilitare i processi infiammatori, portando così allo sviluppo di patologie come quelle elencate sopra. Proprio per questo, meglio non sottovalutare la sua possibile presenza!

Come valutare la presenza di grasso viscerale

Per capire, se si ha che fare con il grasso viscerale, è possibile ricorrere ad un’azione molto semplice: misurare la circonferenza dell’addome con un metro da sarto. Se questa misura oltre 88 cm (per le donne) e 102 cm (per gli uomini), è bene attuare il prima possibile una strategia che ne contrasti la presenza e un ulteriore sviluppo.

Anche gli esami del sangue possono costituire un grande aiuto. Può infatti capitare di essere normopeso, ma di riscontrare alcuni valori del sangue fuori dalla norma. In particolare, devono allertare valori relativi ai livelli di glicemia e trigliceridi nel sangue superiori o al limite, come anche i livelli di colesterolo buono (HDL) bassi. In questo caso, sarà il medico di base a valutare il da farsi ed eventualmente a prescrivere esami specifici come un’ecografia epatica. Quest’ultima permette di rilevare l’eventuale presenza di lipidi all’interno del fegato.

Fattori di rischio

L’accumulo di grasso addominale può essere provocato da una serie di fattori come:

È possibile intervenire sul grasso addominale andando a modificare innanzitutto il proprio stile di vita. L’attività fisica costante e un’alimentazione equilibrata permettono infatti di ridurre gradualmente l’accumulo di grasso, mantenendo così l’organismo in salute a lungo.

Stimoli mentali e comportamentali ad esempio, possono supportarti nel migliorare i tuoi comportamenti alimentari! Puoi riceverli gratuitamente, insieme a playlist rilassanti, mandala e tanto altro, iscrivendoti al programma gratuito Kilocal Program e attraverso il quale puoi monitorare il tuo peso completando i test di monitoraggio.

E in più, avrai la possibilità di partecipare all’estrazione e vincere tanti premi! Inizia ora il tuo percorso guidato con Kilocal 🙂

sx-image
logo
Il tuo percorso gratuito
per il controllo del peso
dx-image
Inserisci i tuoi dati e accedi in esclusiva a:
  • Guide per mangiare in modo sano ed equilibrato
  • Stimoli per raggiungere un miglior controllo del peso
  • Grande concorso Kilocal Ti Premia
  • Come hai conosciuto il servizio?
    Registrazione in corso...
    Attenzione!
    Testo errore