Kilocal Perdere peso

I 5 principi base della dieta sana

kilocal consigli dieta sana

Molte persone, in procinto di mettersi a dieta per perdere qualche chilo di troppo, si preparano psicologicamente a soffrire la fame. Niente di più sbagliato!

Rinunce, sacrifici, taglio drastico delle calorie per il tempo necessario a smaltire quell’adipe posizionato tra pancia, cosce e glutei: sicuri che sia proprio questo l’iter da seguire per smaltire i chili di troppo? No, non lo è. E l’errore sta nel fatto che non riflettiamo abbastanza sul concetto di nutrizione.

Perché mangiamo? Per vivere, naturalmente, ovvero per mantenerci in salute e ricavare dal cibo l’energia necessaria per svolgere tutte le nostre azioni quotidiane, sia fisiche che mentali. Eppure quando ci sediamo a tavola davanti al piatto fumante, o quando frughiamo nella dispensa alla ricerca di qualcosa di dolce, o infine quando andiamo a fare la spesa, difficilmente ci concentriamo sull’utilità dei cibi che acquistiamo e sulla base della reale necessità di consumarli. Più spesso veniamo spinti a comprare questo o quel prodotto dalla pubblicità, dalla convenienza economica, persino dalla confezione più o meno accattivante.

L’educazione alimentare purtroppo non è materia di studio e così, nonostante siamo letteralmente inondati da programmi tv e talent show su cuochi e cucina, di nutrizione sappiamo ben poco. Fare la dieta diventa, quindi, un modo per ritrovare la linea e per rientrare in quel modello estetico che i media impongono, e non una scelta per la vita, mirata a ritrovare salute e benessere, a depurarci dalle tossine e dai liquidi in eccesso.

Una dieta ipocalorica è utile per dimagrire, se ne abbiamo bisogno, ma è più importante seguire una dieta sana, una dieta che ci apporti tutti i principi nutritivi di cui abbiamo bisogno, che stimoli il nostro sistema immunitario aiutandoci a difenderci dalla malattie, che ci faccia sentire pieni di energia, che faccia emergere la nostra bellezza naturale. Una dieta che non sia mortificante, ma al contrario gustosa e appagante senza essere dannosa.

Come fare? Non è difficile, bisogna solo metterci nella disposizione mentale di non dividere la nostra vita tra i periodi in cui siamo a dieta – e quindi “soffriamo” – e quelli in cui ci lasciamo andare e ci riempiamo di schifezze.

Ecco 5 semplici principi base della dieta sana, cioè di un regime alimentare da seguire sempre, che ci aiuti a non ingrassare e a sentirci in perfetta forma.

1Poco di tutto. Sia che non dobbiamo dimagrire sia che, invece, abbiamo qualche chilo da smaltire, va sempre evitata qualunque esagerazione in campo alimentare. Nutrirci per lunghi periodi solo di un certo tipo di cibo è malsano e rischia di favorire l’insorgenza di intolleranze alimentari. Pertanto, con moderazione, mangiamo di tutto, ogni giorno. Una buona regola è ripartire i diversi nutrienti in questo modo: 50-55% di carboidrati (da assumere attraverso cereali, pane, riso e pasta, meglio se integrali, patate, frutta); 30% di grassi (meglio polinsaturi, come l’olio extravergine d’oliva o i grassi “buoni” della frutta secca); 10-15% di proteine (carne, pesce, soia e derivati, latticini, uova, legumi)

2Seguire la piramide alimentare. Si basa sulla dieta mediterranea, che senza dubbio è il regime alimentare più salutare che esista. Ecco come “leggerla”: alla base della figura geometrica troviamo gli alimenti che dobbiamo consumare ogni giorno, mentre man mano che si sale e la base si restringe, troviamo quegli alimenti da consumare con più moderazione, fino alla punta dove sono indicati i cibi da mangiare giusto ogni tanto

3Cosa mangiare ogni giorno. Basandoci sulla piramide alimentare, ecco i cibi che possiamo e dobbiamo mangiare regolarmente:

  • Pane, pasta e cereali, meglio se integrali
  • Frutta e verdura (5 porzioni al giorno)
  • Latte e derivati (soprattutto lo yogurt, ricco di fermenti lattici che mantengono in salute l’intestino)
  • Frutta secca (30 g al giorno)
  • Olio extravergine d’oliva, meglio se a crudo (protegge cuore e cervello)
  • Erbe aromatiche e spezie per insaporire (peperoncino rosso, zenzero, origano, basilico ecc.)

4Cosa mangiare 2-3 volte a settimana. Ecco alcuni cibi che non possono mancare nella dieta, ma che non devono esser consumati tutti i giorni:

  • Pesce (azzurro, bianco, nordico come il salmone, di fiume o di lago come la trota). Saltuariamente anche crostacei e molluschi, tra cui i frutti di mare
  • Carne bianca (pollo, coniglio, tacchino)
  • Uova
  • Legumi (a scelta tra fave, ceci, fagioli, lenticchie, piselli)

5I cibi da consumare massimo una volta a settimana. E infine eccoli, i cibi che tendiamo a consumare troppo spesso e che, invece, vanno limitati non solo per evitare di ingrassare, ma soprattutto per rimanere in salute:

  • Carne rossa (se in eccesso, sovraccarica reni e fegato e inoltre favorisce l’aumento del colesterolo)
  • Insaccati (troppo ricchi di nitrati, grassi e sale)
  • Dolci

Modulando la dieta secondo questi principi ritroveremo la linea senza rinunciare al piacere della tavola, godendo del cibo senza che questo diventi una minaccia per la salute e senza il rischio di far fallire i nostri buoni propositi dimagranti.

Infine, sia che stiamo seguendo un regime dimagrante, sia che abbiamo già perso i chili di troppo e vogliamo far durare a lungo i risultati, un ultimo e buon consiglio è quello di assumere gli integratori Kilocal per migliorare il metabolismo e la digestione o per favorire la depurazione: possono essere di grande aiuto per raggiungere e mantenere più facilmente gli obiettivi di linea e benessere prefissati o già raggiunti.

SLIMMING PROGRAM