La dieta per...

La dieta per non perdere i muscoli

Uno dei maggiori pericoli estetici di una dieta drastica e rapida, quindi scorretta, è l’esito deleterio per la pelle e la muscolatura, che tendono ad afflosciarsi.

Finire una dieta e trovarsi con il seno svuotato, il viso sciupato, i muscoli senza tono e la pelle avvizzita? E’ successo a molte. Tra loro c’è Stefania, 29 anni, che lavora come cassiera nel minimarket del suo paese e scrive arrabbiatissima:

donna sedentariaTanti sacrifici, tanti chili smaltiti a suon di diete da fame… E ora non mi piaccio più! Sembro malata, la pelle e i tessuti hanno perso l’elasticità di un tempo, mi sento come una vecchia!

 Stefania ha fatto bene a perdere peso, se effettivamente ne aveva bisogno e si sentiva predisposta a farlo. E certo, è vero che il turgore dell’epidermide e quell’aspetto liscio e vellutato sono tipici di chi può contare su un consistente strato lipidico sottocutaneo, però è anche vero che fare la dieta non significa necessariamente dover dire addio alla tonicità. Insomma, non è affatto detto che per dimagrire bisogna per forza invecchiare anzitempo, anzi, si dovrebbe ritrovare una forma del corpo più armoniosa!

donna sedentariaEro sempre stata in sovrappeso, ma tutti al paese mi dicevano che ero carina così. Le clienti del minimarket non perdevano occasione per dirmi che avevo delle belle guance paffute e lisce come la buccia di una pesca, e che la mia costituzione era solo robusta. Ma io non mi piacevo, volevo avere un fisico asciutto e snello, e le cosce sottili, non i due tronchi d’albero che mi ritrovavo. Così ho seguito una dieta strong per 3 mesi e ho perso circa 10 kg. Adesso sto bene solo vestita, perché i miei poveri glutei si sono arresi e ora pendono come un paio di mutande stese. E’ un’immagine triste, lo so. E infatti mi faccio tristezza da sola.

 Se il corpo di Stefania, che prima era in carne, oggi appare piuttosto flaccido, la colpa probabilmente è del tipo di dieta che ha seguito e del fatto che non ha accompagnato il restringimento calorico ad un allenamento fisico adeguato. Aggiungiamoci che fa un lavoro sedentario, ed ecco spiegato perché i suoi muscoli hanno perso tono e la pelle si è svuotata.

donna sedentariaOra il mio peso, sulla carta, è perfetto. Ma io mi vergogno alla sola idea di mostrarmi in costume da bagno al mare.

La situazione di Stefania è molto comune. Il fatto è che molti regimi dietetici poco equilibrati puntano su alcuni nutrienti (ad esempio le proteine), eliminando zuccheri e grassi che sono sostanze importanti per l’equilibrio del corpo e per la produzione del collagene. Così facendo si perdono liquidi e si brucia la parte di adipe sottocutanea troppo rapidamente, senza che però ci sia una adeguata idratazione dei tessuti che, poco nutriti, finiscono per diventare atrofici.

Per questa ragione, soprattutto quando si devono smaltire molti kg accumulati in alcune zone del corpo delicate come il viso, l’addome, i glutei e le cosce, sarebbe necessario farsi personalizzare un regime ad hoc da un nutrizionista, equilibrato seppur ipocalorico, che stimoli il metabolismo (e non lo inibisca come invece accade nelle diete iperproteiche) e fornisca al corpo tutte le sostanze nutritive necessarie per mantenersi ossigenato e tonico. Accanto alla dieta, è però indispensabile svolgere un tipo di attività sportiva da praticare regolarmente almeno tre volte alla settimana.

donna sedentariaMentre facevo la dieta una mia amica mi aveva sconsigliato di allenarmi, in quanto “gonfiando” i muscoli avrei rallentato il processo di dimagrimento.

Non c’è che dire, Stefania ha seguito proprio un cattivo consiglio. Perché, al contrario di quanto sostenuto dalla sua amica, fare sport è il modo migliore per tenere sodi i tessuti e irrorare di sangue i muscoli, che in tal modo non si afflosciano.

Un altro errore comune nelle diete è quello di non idratarsi abbastanza. Assumere molte proteine e ridurre o addirittura eliminare del tutto il consumo di cibi “acquosi” come frutta e amidi non è propriamente l’ideale per la pelle!

Attenzione, poi, al temibile effetto yo-yo. Quando si dimagrisce rapidamente è molto più facile recuperare con gli interessi il peso  smaltito se si riprende subito a mangiare gli alimenti prima vietati. Questo tira e molla “slabbra” i tessuti, proprio come se fossero un pezzo di pizza, e quindi è comune che si formino smagliature o cedimenti qua e là.

Cosa insegna la storia di Stefania? Che non si deve pretendere a tutti i costi un dimagrimento in tempi record! Niente digiuni forzati e mini pasti a base di carne e poco altro, perché non è questo il modo per aiutare il corpo a ritrovare la forma. E’ importante, al contrario, calibrare l’introito calorico badando alla qualità di ciò che si mangia, accettare di dover attendere un po’ di più prima di potersi  infilare in un paio di jeans skinny e, magari, aiutarsi con trattamenti cosmetici ad hoc, come i prodotti della linea Kilocal rimodella, perfetti proprio per chi voglia un po’ di “sostegno” durante il percorso di dimagrimento.

E poi… Al bando la pigrizia! Corsa, palestra, nuoto, passeggiate… Via libera a tutto ciò che può dare una mano ai muscoli e ai tessuti a mantenersi tonici!

SLIMMING PROGRAM

CHIUDI

SCOPRI SUBITO COME RITROVARE LA LINEA

 
Kilocal Program

Programma snellimento personalizzato

Partecipa al programma di snellimento per ricevere gratuitamente risposte personalizzate con utili suggerimenti per migliorare i tuoi problemi di linea.

Anni Cm Kg Kg

Chiudi