Snellisce davvero?

Il fango snellisce davvero?

Chi ne fa uso giura di sentirsi meno gonfia e più snella, ma i suoi benefici sono solo superficiali. Ecco come ottenere risultati più radicali.

Quelli a base di fango sono fra i trattamenti più offerti e ricercati per regalarsi una forma fisica invidiabile. Trovare un perché del loro successo è semplice: promettono di snellire rapidamente e senza grandi sforzi, modellando e rassodando il corpo senza dover ricorrere a diete impegnative e faticosi esercizi.

In effetti gli impacchi di fango possono aiutare a ridefinire la linea. Avvolgersi nell’argilla è infatti una strategia efficace contro la ritenzione idrica, cioè quell’accumulo di fluidi che, oltre a far sentire gonfie, contribuisce anche alla comparsa della cellulite. Non mancano nemmeno i fanghi dalle presunte proprietà disintossicanti, che aiuterebbero a combattere proprio la cellulite contrastando non solo l’accumulo di liquidi ma anche quello di tossine.

L’esperienza di chi si affida a questo tipo di trattamento sembra certificarne l’efficacia; il fango può infatti aiutare a sentirsi meno gonfie e a migliorare l’aspetto della pelle. Purtroppo, però, non riesce ad agire alla radice del problema da cui dipende un eventuale sovrappeso: uno squilibrio tra le calorie introdotte quotidianamente con alimenti e bevande e quelle bruciate nell’arco delle 24 ore.

La questione, insomma, è sempre la stessa: per rimodellare la figura in poco tempo vanno bene i cosmetici, così come i fanghi, ma è importante associarli a una dieta equilibrata, magari ipocalorica, e un’attività fisica regolare. In caso contrario si rischia di sbarazzarsi solo di acqua e non del grasso in eccesso e, di conseguenza, recuperare in breve tempo il peso che si crede di aver perso.

sx-image
logo
Il tuo percorso gratuito
per il controllo del peso
dx-image
Inserisci i tuoi dati e accedi in esclusiva a:
  • Guide per mangiare in modo sano ed equilibrato
  • Stimoli per raggiungere un miglior controllo del peso
  • Grande concorso Kilocal Ti Premia
  • Come hai conosciuto il servizio?
    Registrazione in corso...
    Attenzione!
    Testo errore