Kilocal Perdere peso

In forma con le fibre!

Perché non bisogna farsi mancare frutta, verdura, legumi e cereali integrali? Perché nascondono un ingrediente prezioso per la salute e la linea: la fibra.

Frutta e verdura non sono solo fonti di vitamine e minerali: mangiandole si assumono anche le cosiddette fibre, utili per il benessere dell’organismo.

Anche per questo è importante seguire la regola del “five a day” – letteralmente: “cinque al giorno” – e garantirsi quotidianamente almeno cinque porzioni fra frutta e verdura. Gli italiani non sembrano però propensi a rispettare questo principio e in 9 casi su 10 non consumano la quantità raccomandata di questi alimenti.

Fra di loro c’è Elisa, 30 anni, parrucchiera con qualche chilo di troppo.

A pranzo sono sempre fuori casa e, con il fatto che in negozio facciamo orario continuato, mi viene comodo mangiare un panino, un kebab o un pezzo di pizza al volo anziché sedermi e riempire il piatto di tutta la verdura che dicono dovrei mangiare. A cena cerco di stare più attenta ma è indubbio che, tra un piatto di finocchi bolliti e un bel primo sfizioso… scelgo quest’ultimo!

Probabilmente Elisa sta sottovalutando i vantaggi che trarrebbe dalla scelta di dedicare un po’ più di tempo alla sua alimentazione. Prevedere sempre il consumo di verdura sia a pranzo che a cena aiuta infatti a garantirsi tutti i benefici derivanti dal consumo di fibre.

Un consiglio per Elisa potrebbe essere quello di consumare le verdure giuste, visto che non le trova un alimento particolarmente “invitante”. Preferendo ortaggi stagionali potrebbe ricredersi; potrebbe ad esempio stupirsi di quanto un succulento pomodoro o una melanzana raccolti in estate possano essere più gustosi rispetto a quelli acquistati durante i mesi invernali. Oppure potrebbe scoprire che esiste molta più verdura rispetto a quella che è abituata a vedere nel suo frigorifero e che, fra quella sconosciuta, ce n’è qualcuna che potrebbe essere disposta a mettere volentieri nel piatto.

Che poi, a dire il vero… frutta e verdura non sono le uniche fonti di fibre! Queste si trovano anche nei legumi e nei cereali integrali. Quindi non è per forza detto che per consumare fibre sia necessario mortificare il palato…

Dal punto di vista energetico queste sostanze non hanno un grande valore: ad ogni grammo di fibra corrispondono solo 2 calorie. Il loro valore è dato da ben altro. Le fibre svolgono infatti delle funzioni importantissime per l’organismo: ad esempio, è ormai accertato che alcune, se assunte con adeguate quantità di acqua, regolano la motilità intestinale. Altre, invece, sono nutrimento per la flora batterica che vive nell’intestino (ad esempio linulina) o controllano l’assorbimento di zuccheri e colesterolo (ad esempio la faseolamina). E alcune – dettaglio non trascurabile quando ci si vuole mantenere in forma – possono favorire il senso di sazietà, riducendo il rischio di abbuffate pericolose per la linea.

Per fare il pieno di queste sostanze non è necessario seguire delle regole ferree: basta mangiare frutta e verdura in abbondanza, preferire i cereali integrali rispetto a quelli raffinati e consumare legumi 2 o 3 volte alla settimana.

E come la mettiamo col gonfiore addominale provocato da fagioli, piselli & C.? La risposta è semplice: basta introdurre i legumi nella propria alimentazione un po’ alla volta, senza esagerare con le dosi, soprattutto all’inizio. Infatti chi non è abituato a consumare questi alimenti potrebbe ritrovarsi alle prese con lo spiacevole effetto collaterale del meteorismo, che però è possibile evitare inserendo i legumi nella propria dieta con gradualità.

Ad ogni modo, per contrastare tensione e dolori addominali causati da pasti a base di cibi meteorici (e le fibre, come abbiamo visto, lo sono!) ci si può affidare in tutta sicurezza ad integratori alimentari specifici come Kilocal Pancia Piatta, che aiuta ad accelerare il processo digestivo e a stimolare il metabolismo un po’ rallentato.

SLIMMING PROGRAM