Kilocal Perdere peso ritenzione idrica

Cellulite e ritenzione idrica: combatterle a tavola e non solo

kilocal celluliteritenzione idrica

Grazie a un’alimentazione mirata e a cosmetici specifici è possibile ridurre la buccia d’arancia e i liquidi stagnanti da cosce, ginocchia, glutei e  addome.

Pelle a buccia d’arancia, flaccidità, “buchetti”, adiposità localizzate, ritenzione idrica… Diciamoci la verità, quante donne guardandosi allo specchio possono dire di essere completamente immuni da “difetti” di questo tipo e soddisfatte al 100% del proprio aspetto fisico? Molto poche, probabilmente.

In alcuni casi il problema può essere la cellulite, in altri si tratta più semplicemente di inestetismi che sì appesantiscono la silhouette, ma che possono essere combattuti più facilmente rispetto a quella che è una vera e propria malattia. In generale, comunque, possiamo dire che questi problemi colpiscono una percentuale altissima della popolazione femminile, addirittura tra l’80 e il 90%, e non risparmiano neppure le più giovani: sono infatti sempre di più le teenager che ogni anno si rivolgono ai medici estetici per sottoporsi a trattamenti invasivi come la liposuzione.

E non si creda che cuscinetti, cellulite e ritenzione idrica riguardino solo le donne con qualche chilo di troppo! Il ristagno di liquidi sottocute, così come l’infiammazione delle cellule adipose nelle zone del corpo che ne sono più ricche (cioè dalla vita in giù), hanno poco a che vedere con il sovrappeso ma possono guastare la linea di donne che sono perfettamente normopeso o addirittura magre. Soprattutto per queste ultime, ma anche per quelle più “in carne”, fare la fame, sottoporsi a pericolosi digiuni o “ammazzarsi” di ginnastica non rappresentano certo le soluzioni giuste, ma potrebbero persino peggiorare la situazione, andando a svuotare il seno o a sciupare il viso, con risultati davvero sconsolanti!

E allora cosa fare per eliminare l’odiosa buccia d’arancia? L’unica soluzione è quella di ricorrere ai  costosi trattamenti estetici di ultima generazione? Niente affatto! La dieta può aiutare, eccome, ma non attraverso il taglio delle calorie, che a poco serve. Il regime alimentare indicato per combattere cellulite e ritenzione idrica si basa su pochi e semplici principi nutrizionali cardine: tante fibre, tanta acqua oligominerale (ma anche tisane purificanti e diuretiche) e tanti antiossidanti.

In concreto, ecco una lista di alimenti, soprattutto frutta e verdura, che non dovrebbero mai mancare nella nostra alimentazione quotidiana. Diamo una bella “smossa” al metabolismo e liberiamoci dei cm di troppo con questi cibi disintossicanti, bruciagrassi e diuretici:

  • Carote: contengono beta-carotene (che si trasforma in vitamina A), che migliora la circolazione e il tono dei tessuti
  • Kiwi: miniera di fibre e vitamina C per un effetto disintossicante, drenante, lassativo ed energizzante
  • Melanzane: pochissime calorie e tanti minerali per smaltire liquidi accumulati e tossine
  • Yogurt: fa bene all’intestino, depura e favorisce la regolarità intestinale, contrasta il gonfiore e la ritenzione idrica
  • Ananas: è perfetta contro gli inestetismi della  cellulite, drena i liquidi, combatte l’infiammazione dei tessuti, depura e idrata
  • Mirtilli: pochissime calorie per questo frutto squisito che aiuta a migliorare la circolazione e a disintossicare
  • Banane: ricche di potassio, le banane (ottime come spuntino spezza fame) sono utili in caso di  ritenzione idrica mentre contribuiscono a saziarci senza appesantirci
  • Sedano: diuretico, idratante, depurativo
  • Tè verde: ricco in antiossidanti, aiuta a favorire la diuresi e a stimolare il metabolismo
  • Mele rosse: meglio se biologiche  e mangiate con la buccia (soprattutto lontano dai pasti) , contribuiscono ad accelerare il metabolismo, producono un effetto saziante mentre aiutano anche a drenare e depurare. Inoltre, grazie alle fibre, favoriscono la regolarità dell’intestino mentre ne riducono il gonfiore.

Cosa si deve eliminare, invece? Sicuramente zucchero e dolci, ma non solo. Il sale è uno dei principali responsabili della ritenzione idrica e favorisce la cellulite, pertanto meglio dimezzarlo e ridurre soprattutto le quantità di quello “occulto” (nascosto nei cibi pronti, nei salumi e nei formaggi). Un bel taglio radicale anche ai carboidrati raffinati e lievitati, come la pizza, le focacce e le brioches, le torte.

Una buona notizia, invece, è che, presi nelle giuste dosi, caffè, caffè verde e cioccolato (non al latte ma extra fondente con 70% minimo di cacao) sono nostri alleati in questa lotta ai cuscinetti adiposi perché hanno un effetto acceleratore sul  metabolismo, aiutano a contrastare l’infiammazione e favoriscono l’eliminazione dei liquidi.

Un buon aiuto arriva anche dai supporti dietetici e dai trattamenti specifici. I prodotti Kilocal sono ideali per lo scopo: a base di estratti vegetali, sostanze naturali e complessi di principi attivi, gli integratori alimentari e i cosmetici Kilocal aiutano a disintossicare, migliorare la funzionalità del microcircolo, favorire il drenaggio dei liquidi corporei con riduzione del gonfiore, contrastare i radicali liberi presenti nel tessuto adiposo, migliorare la compattezza, la tonicità e l’elasticità della pelle.

Usate costantemente e associate a un’attenzione particolare all’alimentazione, le formule cosmetiche contribuiscono ad attenuare gli inestetismi in modo visibile e duraturo, assicurando risultati soddisfacenti in tempi più o meno brevi in base all’entità del problema.

SLIMMING PROGRAM