Kilocal Perdere peso

L’arancio amaro la pianta dalle interessanti proprietà

kilocal arancio amaro

Questa pianta anche nota come melangolo è stata importata in Italia dagli arabi fra il VII e l’VIII secolo

La pianta dell’arancio amaro è uno degli ingredienti della medicina tradizionale cinese dove da sempre, viene utilizzato per stimolare le funzioni vitali dell’organismo, ma è stato utilizzato anche come rimedio per la nausea, la costipazione e l’indigestione.

Dall’analisi della composizione chimica dei componenti dell’arancio amaro è emerso che i componenti più importanti sono la p-sinefrina e la p-octopamina. La p-sinefrina è una molecola ad azione simpatico mimetica capace, cioè, di agire sul sistema nervoso simpatico, quello autonomo, che non controlliamo con la nostra volontà, ma che si attiva in caso di pericolo, spavento, forti emozioni o fuga.

Gli estratti di arancio amaro rientrano nella composizione di alcuni integratori alimentari utilizzati come adiuvanti nelle diete ipocaloriche: la sinefrina, infatti, va a legarsi ai recettori di tipo alfa-3-adrenergici e tale interazione sembra in grado di svolgere un’azione di tipo lipolitica. È bene precisare che gli effetti esplicati dalla sinefrina sono strettamente correlati con la dose, la forma isomerica e la via di somministrazione. La sinefrina, inoltre, sembra possa andare ad influenzare alcuni processi alla base della termogenesi con azione selettiva nei confronti della massa magra, intervenendo quindi nei processi legati al dimagrimento.

L’octopamina, invece, evidenzia una buona affinità per i recettori bet-3-adrenergici: studi in vitro hanno evidenziato come tale molecola, stimoli la lipolisi e il consumo di ossigeno negli adipociti di ratto e di cane, mentre la sua attività è meno spiccata nelle cellule umane.

Fugh-Berman A, Myers A. Citrus aurantium an ingredient of dietary supplements marketed for weight loss: current status of clinical and basic research. Exp Biol Med (Maywood) 2004 229(8):698-704
CARPENE C, GALITZKY J, FONTANA E, ATGIE C, LAFONTAN M, BERLAN M. Selective activation of beta3-adrenoceptors by octopamine: comparative studies in mammalian fat cells. Naunyn Schmiedebergs Arch Pharmacol. 1999; 359: 310-321.
Moro CO Basile G. Obesity and Medicinal plants. Fitoterapia 2000; 71 (Suppl 1) 73-s82

SLIMMING PROGRAM