Consigli utili

A dieta in vacanza? Ecco come fare

Anche in vacanza possiamo continuare a dimagrire: il segreto è imparare ad essere organizzati e giudiziosi.

L’estate è il momento dell’anno in cui ci scopriamo di più. Ed effettivamente guardarci allo specchio e trovarci fuori forma, con qualche cuscinetto di troppo posizionato tra pancia, fianchi e cosce, può minare la nostra autostima e guastarci il piacere di indossare abiti più succinti e il costume da bagno. Ecco perché finiamo per correre ai ripari, spesso in modo del tutto inappropriato.

Pretendere che, dopo mesi di alimentazione sregolata, bastino 15 giorni di dieta strettamente ipocalorica (magari iperproteica) per smaltire tutti i chili accumulati e recuperare una silhouette a prova di bikini è a dir poco utopistico, oltre che poco salutare. Inoltre il rischio è quello di riprendere subito dopo il peso faticosamente perso.

Quello che dobbiamo fare è, piuttosto, accettare il nostro corpo così com’è, senza porci troppi problemi estetici, senza infagottarci in camicioni informi anche quando fuori ci sono 40° all’ombra, e iniziare una dieta sana, equilibrata, che non valga lo spazio di un’estate, ma che ci faccia raggiungere il peso forma per poi mantenerlo a lungo.

Dobbiamo infatti osservare il nostro corpo prima di buttarci nella prima dieta alla moda che ci propinano giornali, siti internet e social network. Ad esempio potremmo aver bisogno, più che di perdere peso, di depurarci e disintossicarci dalle tossine, di drenare i liquidi in eccesso oppure di stimolare un metabolismo un po’ rallentato.

Ok, abbiamo stabilito qual è la dieta giusta per noi, e il primo problema è andato. Ma ecco che si presenta subito il secondo: come fare a seguire il nuovo regime ipocalorico durante l’estate? Come conciliare la necessità di mangiare in modo specifico, con la libertà di cui giustamente vogliamo godere in vacanza in compagnia di amici e familiari? La soluzione è imparare ad essere flessibili.

Vediamo qualche consiglio molto semplice e di buon senso per continuare la nostra dieta anche mentre stiamo trascorrendo le meritate vacanze estive.

1Happy hour? Sì, ma con giudizio.
L’aperitivo è un must dell’estate. Dopo una giornata in spiaggia ci si concede il piacere di qualche drink e stuzzichino con gli amici, ma questo mini pasto può trasformarsi in una vera trappola ipercalorica. Come regolarci? Intanto, non rinunciamoci! Che vacanza sarebbe, altrimenti? Se però l’happy hour dovrà essere seguito da una cena, puntiamo su una bevanda ipocalorica, come un succo d’ananas fresco senza zucchero o un succo di pomodoro, accompagnati da un pinzimonio di verdure crude da sgranocchiare o da spiedini di frutta light (melone, ananas, kiwi ecc.). Se, invece, l’happy hour sostituirà la cena potremo “lanciarci” un pochino di più. Lasciamo perdere i fritti o le pizzette unte, e piuttosto consumiamo delle verdure grigliate, qualche fetta di salmone, di prosciutto crudo senza grasso o di bresaola, una mini porzione di riso in insalata senza condimento aggiunto ecc.

2Fuori pasto solo frutta o verdura.
Quando vogliamo spegnere un languorino tra un pasto principale e l’altro, orientiamoci su frutta o verdura fresche. Una bella fetta di anguria, una manciata di pomodorini ciliegini dolci, una pesca succosa o un’insalatina di cetrioli saranno degli ottimi break spezza fame ideali anche tra un tuffo e l’altro. La frutta e la verdura idratano e rimineralizzano,  aiutandoci a sopportare meglio anche il caldo.

3La pizza? Una volta alla settimana.
In vacanza si finisce spesso in pizzeria, anche tutti i giorni, ma per chi è a dieta non è certo l’ideale. Se ci capita di mangiare fuori, scegliamo locali che offrano anche altre pietanze oltre alla pizza e sostituiamo quest’ultima con una bella insalatona o una tagliata di pollo alla piastra o una porzione di seppie o calamari alla griglia. Cibi deliziosi e ipocalorici.

4Il gelato sostituisce un pasto.
Il gelato è un cibo calorico che, se siamo a dieta, non possiamo consumare a piacere. Se vogliamo goderci una bella coppa, allora, concediamocela ogni tanto al posto del pranzo, scegliendo gusti alla frutta fresca, al cioccolato fondente e, se la gelateria offre questa alternativa, al latte di soia.

5Un piatto di pasta, perché no?
La pasta fornisce energie al corpo, indispensabili soprattutto in vacanza, quando siamo più attivi. Scegliamo le insalate di pasta in cui a fare “volume” sia soprattutto la verdura, uniamo una quota proteica  (ad esempio grana, uova, tonno o salmone al naturale), e condiamo a crudo con olio evo e succo di limone. Perfetta anche la pasta integrale, magari condita con un sughetto light di pesce o semplice pomodoro fresco e basilico. La porzione giusta? Non più di 70-80 grammi. Nel pasto in cui è inserita la pasta ovviamente evitiamo il pane e le patate

6Occhio alle cotture.
In estate è bene mangiare cibi leggeri, cotti con pochi condimenti e facili da  digerire. Preferiamo, pertanto, le cotture al vapore, alla piastra, al forno, al cartoccio.

7I dolci solo a colazione.
Se in linea di massima i dolci ricchi di grassi e le merendine industriali sono da evitare, appena svegli possiamo gustarci qualche frollino, una tortina all’avena, 2-3 fette biscottate o gallette di riso soffiato con marmellata senza zucchero aggiunto o un quadratino di cioccolato fondente. Se durante la giornata abbiamo in programma una gita al mare, un po’ di trekking, una passeggiata in bicicletta, allora possiamo portarci dietro una barretta energetica dolce (ottime quelle Kilocal da consumare come spuntino spezza fame) oppure possiamo optare per un ghiacciolo, una coppetta di macedonia, una spremuta fresca ecc.

8Largo allo sport.
La bellezza della vacanza non sta nell’ozio, ma nella possibilità di fare più moto all’aperto. Approfittiamo di ogni occasione per fare esercizio – dallo yoga alla partita a racchettoni, dalle nuotate ad una gita in bicicletta – e per stimolare,  in questo modo, il metabolismo. Il problema è la pancetta? Ideale è mescolare lavoro aerobico e anaerobico.

9Cenare tardi non è una buona idea.
Così come non lo è andare a dormire subito dopo aver mangiato. Basta un po’ di organizzazione.

10Un valido aiuto? I prodotti Kilocal coadiuvanti della dieta per il controllo del peso. Sono studiati per tutte le esigenze e aiutano a contenere l’appetito e a migliorare l’effetto “brucia calorie” della dieta estiva.

SLIMMING PROGRAM